Il "mistero dei misteri" della nostra vita in quanto cristiani, lo sappiamo bene e lo ripetiamo, è la formazione di Gesù in noi. San Giovanni Eudes riprende e utilizza spesso l’espressione contenuta nella lettera di San Paolo ai Galati (4,19) che è anticipata dalla sua esperienza personale come discepolo di Gesù, che ama sempre più il suo Signore. Giovanni Eudes vive, inoltre, un'altra affermazione della stessa lettera ai Galati: "Io vivo, ma non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me" (2,20), che il versetto più citato in tutte le sue opere. È perché ha sperimentato la vita interiore di Cristo in lui che san Giovanni Eudes, come san Paolo, desidera che i suoi lettori e i suoi ascoltatori facciano la stessa esperienza di accogliere in sé la vita, i sentimenti, le disposizioni, lo spirito di Gesù.

PDF - Percorso